Prof. Francesco Bruno, Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
fissa un appuntamento via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano 
tel. 0258323056 / cel. 3441489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
ISPLAD
"La tua pelle. Il tuo biglietto da visita."
L'acne rosacea: la dermatite del viso. 
 
Cos'è l'acne rosacea? 
La rosacea, comunemente detta acne rosacea, è una dermatite cronica benigna abbastanza comune che colpisce milioni di persone nel mondo, soprattutto donne. Solitamente la dermatite rosacea si presenta in soggetti con carnagione chiara e si manifesta principalmente tra i 30 e i 50 anni. 
 
I sintomi della rosacea: come riconoscerla 
e distinguerla dall'acne comune. 
I sintomi principali dell'acne rosacea sono rossore, piccoli capillari (couperose), papule di colore rossastro, assenza di punti neri, presenza di comedoni bianchi. Occhi e palpebre sono spesso arrossati e irritati. L’arrossamento tipico della dermatite rosacea, spesso aggravato da vampate di rossore, può causare la dilatazione di piccoli vasi sanguigni
Acne Inversa
superficiali del viso (couperose), rendendoli maggiormente visibili e facendoli apparire come piccole linee rosse (telangectasia) e lesioni acneiformi: papule e pustole simili a quelle dell’acne. 
 
Spesso, quindi, si rischia di confondere l'acne rosacea e l'acne comune, perché, ad esempio, si nota sul viso la presenza di pustule o brufoli. Ma, mentre l'acne comune si presenta soprattutto in età puberale, l'acne rosacea di norma si presenta ad una età più avanzata e mai con comedoni aperti, ossia con punti neri. 
 
A volte, comunque, ci si può indurre in errore confondendo i sintomi dell'acne rosacea con quelli dell'acne comune e della dermatite seborroica, in quanto in effetti a volte capita che queste tre malattie coesistano tra loro in uno stesso paziente. 
  
Normalmente si palesa nella parte centrale del volto, causando un momentaneo rossore, principalmente su fronte, mento e parte inferiore del naso. 
 
Le cause dell'acne rosacea. 
Alla base dell’acne rosacea, c’è spesso una cattiva digestione o problemi gastrointestinali, come il reflusso gastro-esofageo. L’esposizione al sole non protetta e lo stress aggravano il problema.  
  
Anche gli ormoni sembrano avere un’influenza negativa su questo tipo di acne, spesso aggravata dall'assunzione di contraccettivi o dall'avvicinarsi del periodo premenopausale
 
Come guarire dalla rosacea? 
Innanzitutto, per iniziare un percorso di cura efficace, è necessario agire su cause e concause, risolvendo i problemi gastro-intestinali e sospendendo l'eventuale assunzione di cortisone. I farmaci cortisonici, infatti, danno un beneficio momentaneo, ma nel tempo favoriscono la formazione di pustole e la dilatazione dei capillari del colto, peggiorando l'aspetto estetico di chi ne soffre.  
  
Le terapie antibiotiche o antiparassitarie per uso topico o per via generale risultano molto efficaci.*  
 
Per cancellare i segni dei capillari sul viso si può ricorrere al Neodimio Yag Laser*.
*Il materiale presente nel sito è di proprietà del Prof. Francesco Bruno. È autorizzato l'utilizzo solo se espressamente citata la fonte. 
Le informazioni presenti intendono supportare, e non sostituire, la relazione esistente tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento, e in nessun caso e a nessun titolo possono costituire una diagnosi o intendersi sostitutive di una visita medica. 
(Terapie e risultati descritti possono variare da paziente a paziente)
Copyright © 2011 / Prof. Francesco Bruno, all rights reserved. 
Medico chirurgo Specialista in Dermatologia, Venereologia e cura dell'Acne. 
Ordine dei Medici Chirurghi n. 0000006457 - P.Iva 00737920827
MILANO Via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano, Italia
tel. 02 58323056 / cell. 344 1489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
Google Translate 
aegcomunicazione