Prof. Francesco Bruno, Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
fissa un appuntamento via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano 
tel. 0258323056 / cel. 3441489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
ISPLAD
"La tua pelle. Il tuo biglietto da visita."
Attenzione ai tatuaggi, possono essere pericolosi, indagine dei Nas e del Ministero della Salute.
Intervista con il Prof. Francesco Bruno, Dermatologo a Milano.

Il dermatologo milanese Francesco Bruno Socio Fondatore dell’Isplad (Società Italiana-Internazionale di Dermatologia Plastica ed Estetica), spiega in questa intervista i pericoli dei tatuaggi. Grandi, piccoli, esotici, fantasy o particolari, i tatuaggi sono sempre più di moda. Eppure presentano molti rischi, non ultimo quello di coloranti contenenti sostanze cancerogene, acquistati anche via internet. 

Per la prima volta infatti il ministero della Salute, con i Nas, ha scovato sul web e fatto analizzare alcuni pigmenti per tatuaggi che rilasciano queste sostanze, venduti online a prezzi molto più bassi di quelli presenti sul mercato europeo, e provenienti dalla Cina.

Le analisi, effettuate dall’Arpa Piemonte, che con la regione Piemonte dal 2009 collabora con il Ministero su questo fronte in un’indagine di largo respiro, hanno evidenziato ’’la positività alla presenza/rilascio di ammine aromatiche cancerogene - spiega il Ministero - nei pigmenti Rosso chiaro e Dark red della Tatoo Ink Colour King, di provenienza cinese, acquistati a 1 euro a flacone sul sito E-bay classic dall’inserzionista BejinBestSeller”.

I pigmenti non risultano conformi alla Risoluzione europea Resolution ResAP.

In tutti i pigmenti analizzati, quali Giallo, Argent Orange e Bubble gum pink, è stata rilevata la presenza di anilina sospetta cancerogena e mutagena, tossica per contatto con la pelle e allergizzante cutaneo.

Generalmente, quando viene individuato l’importatore che immette sul mercato italiano prodotti non conformi alla normativa europea, "emettiamo una disposizione di ritiro e di richiamo - spiega Aurelia Fonda, dirigente del Ministero che si occupa del sistema europeo di allerta rapida per i prodotti di consumo pericolosi Rapex - cui segue anche il procedimento penale per violazione dell’articolo 112 del codice".

In questo caso, poiché non si sa chi è l’importatore visto che il prodotto viene venduto su internet, abbiamo allertato i Nas e messo l’avviso sul nostro sito.

Se si è riusciti a scoprire questi pigmenti su internet, continua Fonda, "è stato grazie alla segnalazione di un tatuatore onesto, che ci ha segnalato questi prodotti venduti a prezzo bassissimo".

Un’operazione indispensabile secondo il Prof. Francesco Bruno.

E’ ampiamente provato che alcuni pigmenti utilizzati nei tatuaggi siano cancerogeni.

“Non voglio essere frainteso e non voglio certo stigmatizzare o criminalizzare i tatuaggi e chi li pratica, puntualizza Bruno, ma il messaggio che voglio inviare ai ragazzi con questa intervista, è che devono evitare di rivolgersi a centri di tatuaggi che utilizzano  pigmenti  venduti  a basso prezzo sul web dalla Cina o da provenienza ignota, con fondati sospetti di cancerogenicità".

Bisogna invece rivolgersi a tatuatori seri che, oltre a osservare con scrupolo le norme igieniche, utilizzano pigmenti garantiti nella qualità e soprattutto di accertata provenienza ed affidabilità.

<< indietro
*Il materiale presente nel sito è di proprietà del Prof. Francesco Bruno. È autorizzato l'utilizzo solo se espressamente citata la fonte. 
Le informazioni presenti intendono supportare, e non sostituire, la relazione esistente tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento, e in nessun caso e a nessun titolo possono costituire una diagnosi o intendersi sostitutive di una visita medica. 
(Terapie e risultati descritti possono variare da paziente a paziente)
Copyright © 2011 / Prof. Francesco Bruno, all rights reserved. 
Medico chirurgo Specialista in Dermatologia, Venereologia e cura dell'Acne. 
Ordine dei Medici Chirurghi n. 0000006457 - P.Iva 00737920827
MILANO Via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano, Italia
tel. 02 58323056 / cell. 344 1489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
Google Translate 
aegcomunicazione