Prof. Francesco Bruno, Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
fissa un appuntamento via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano 
tel. 0258323056 / cel. 3441489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
ISPLAD
"La tua pelle. Il tuo biglietto da visita."
Iperidrosi: come si manifesta e come ridurre la sudorazione eccessiva. 
 
Cos'è l'iperidrosi? 
L'iperidrosi è un aumento eccessivo della sudorazione. La sudorazione è un fenomeno naturale nell'organismo umano, necessario alla regolazione della temperatura corporea, controllato centralmente dall'ipotalamo e perifericamente dal sistema simpatico. 
 
Quando il sistema simpatico funziona più del dovuto, la conseguenza è la produzione esagerata di sudore. Sebbene sia un quadro clinico spesso sottovalutato, l'iperidrosi colpisce il 3% della popolazione e condiziona notevolmente la vita dei soggetti che ne soffrono. 
 
Iperidrosi su ascelle, mani e piedi. 
Nella forma più frequente, l'iperidrosi è idiopatica, ovvero non se ne conoscono le cause. Esordisce nell'infanzia o nell'adolescenza e si  protrae per tutta la vita ed è spesso determinata da fattori ereditari. 
 
L'aumento della sudorazione sulle mani e sulle ascelle, parti più esposte rispetto ai piedi, può causare un forte disagio sociale dei pazienti che per vergogna tendono a isolarsi e sviluppare anche dei disturbi psicologici. 
 
Attenzione a non confondere, però, l'iperidrosi con la bromidrosi (cattivo odore): la sudorazione dell'iperidrosi è assolutamente inodore! 
 
Curare l'iperidrosi: i trattamenti per bloccare la sudorazione eccessiva. 
Un rimedio che ha dato degli ottimi risultati contro il problema dell'iperidrosi, soprattutto nella zona ascellare, è la tossina botulinica, iniettata nella zona interessata con microaghi che risolve il disturbo per un periodo che va dai 6 ai 9 mesi e in alcuni pazienti può arrivare fino ai 12. 
 
Benché temporanea, i pazienti sono sembrati più presisposti a questa metodica di trattamento, piuttosto che all’intervento chirurgico di simpaticectomia, che presenta molti effetti collaterali e costi elevati. 
 
Ultima innovazione nel campo dei trattamenti contro l'iperidrosi è l'uso del laser lipolisi, in genere impiegato nella cura della cellulite e dell'adiposità localizzata, che inibisce il funzionamento delle ghiandole sudoripare grazie al calore emesso. 
 
Nel video, un intervento di infiltrazione di tossina botulinica per il trattamento dell'iperidrosi ascellare. 
 
 
*Il materiale presente nel sito è di proprietà del Prof. Francesco Bruno. È autorizzato l'utilizzo solo se espressamente citata la fonte. 
Le informazioni presenti intendono supportare, e non sostituire, la relazione esistente tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento, e in nessun caso e a nessun titolo possono costituire una diagnosi o intendersi sostitutive di una visita medica. 
(Terapie e risultati descritti possono variare da paziente a paziente)
Copyright © 2011 / Prof. Francesco Bruno, all rights reserved. 
Medico chirurgo Specialista in Dermatologia, Venereologia e cura dell'Acne. 
Ordine dei Medici Chirurghi n. 0000006457 - P.Iva 00737920827
MILANO Via Santa Sofia, 18 - 20122 Milano, Italia
tel. 02 58323056 / cell. 344 1489464 
info@francescobrunodermatologo.it 
Google Translate 
aegcomunicazione